Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

    You have declined cookies. This decision can be reversed.

    I nostri vetri

 

Immagine vetro da sempre attenti alle prestazioni dei nostri infissi, la scelta per i vetri non poteva non essere con un nome importantissimo del mercato, vetri Climalit Saint Gobain Planitherm Ultra N del quale troviamo una specifica completa all'interno della sezione download "schede tecniche" visualizzabile solamente agli utenti registrati.

 

                                SGG CLIMAPLUS PLANITHERM ONE:
            3 volte più isolante di un vetro camera tradizionale!

• Diminuzione dei costi di riscaldamento, di qualunque tipo esso sia (elettrico, a gas, a legna, a nafta)

• Miglioramento del comfort:
- Soppressione, quasi totale, della zona fredda vicino alle finestre
- Massimo utilizzo dello spazio abitabile
- Riduzione dei rischi di condensa sul vetro interno

• Protezione dell'ambiente (riduzione delle emissioni di CO2 )

• In inverno, apporto generoso della luce e del calore solare attraverso il vetro

• In estate, riduzione della trasmissione del calore proveniente dall'esterno (fattore solare 0,58 in faccia 2)

• Aspetto neutro, molto vicino a quello di una vetrata isolante tradizionale

• Grande versatilità in combinazione con un altro vetro in grado di apportare: 

- isolamento acustico
- sicurezza
- controllo solare
- decorazione
- protezione della privacy

• SGG CLIMAPLUS PLANITHERM ONE è la vetrata isolante che incorpora una lastra di SGG PLANITHERM ONE.
L’intercapedine, tra i due vetri, può contenere aria secca o un gas termicamente isolante (in generale Argon). Una doppia sigillatura di tenuta assicura la protezione ottimale contro le infiltrazioni d’umidità e di polvere all’interno della vetrata isolante.

 

Il valore Ug espresso è di 1.3 nella versione base, ma può raggiungere 1.0 con l'uso di gas Argon all'interno dell'intercapedine.

altro miglioramento apportabile sempre da non trascurare è l'utilizzo di una canalina termica swiss pacer (scheda tecnica sempre nella sezione download per gli utenti registrati)

Che cos’è il “warm edge”?
Nei giunti periferici della vetrata, i vetri isolanti sono mantenuti “a distanza” con l’ausilio di profili distanziatori. In questo modo, si crea uno spazio intermedio tra i vetri, riempito di gas inerte o di aria, su cui si basa l’effetto isolante della vetrata.
I distanziatori creano un ponte termico lineare di notevole lunghezza sul componente della finestra: utilizzando profili di metallo, il calore viene rilasciato all’esterno più o meno senza incontrare
ostacoli, e ciò avviene lungo l’intera area di transizione tra il vetro e il telaio. In questo modo, si ottengono vantaggi non solo dal punto di vista del bilancio energetico dell’edificio ma anche per
via del raffreddamento della temperatura di superficie interna sul bordo del vetro ­ il bordo diventa freddo. Se la temperatura di superficie scende al di sotto della temperatura del punto di rugiada dell’aria circostante, si forma la condensa, punto debole in termini di comfort oltre che una mancanza di igiene di cui spesso gli utenti si lamentano. Oltre ai rischi per la salute degli abitanti, la formazione costante di condensa può provocare danni al telaio della finestra.

 

Esprimi le tue esigenze e troveremo le soluzioni adatte a te

Copyright Immagine Porte SrL - powered by TPL_A4JOOMLA